fbpx
dipingere casa

Dipingere le pareti: sei consigli prima di iniziare

Ordine e pulizia non sono semplici da mantenere quando si fa un lavoro di tinteggiatura. Ma se non volete passare più tempo a pulire che a dipingere le pareti dovete impegnarvi a sporcare il meno possibile. Ecco qualche utile consiglio da leggere prima di mettersi a dipingere pareti nuove o  vecchie. E poi, sapevate che è possibile anche dipingere pareti tappezzate? Scoprite come al punto 6.

dipingere casa

 

  1. Radunate al centro dei locali i mobili, protetti con i sottili teli di plastica che vendono in colorificio. Con gli stessi teli proteggete anche i pavimenti. Zoccolini e infissi vanno protetti con fogli di giornale accuratamente fissati con nastro adesivo da tappezziere o nastro di carta. E’ importante usare il nastro giusto per non danneggiare pareti e infissi. Tutto questo lavoro vi sembrerà una noia mortale ma, fidatevi, è molto meglio che passare ore carponi sul pavimento a rimuovere goccioline di vernice. Le vostre ginocchia vi ringrazieranno.
  2. Pulite accuratamente pareti e soffitti usando acqua tiepida e sapone. Lavate anche i serramenti se desiderate verniciarli. Rimuovete le mascherine dagli interruttori e dalle prese di corrente e copriteli con il nastro. Togliete i lampadari e le applique.
  3. Prima di dipingere pareti nuove assicuratevi che siano perfettamente asciutte. Se hanno imperfezioni stuccatele e, una volta asciutto lo stucco, carteggiatele. Sulle superfici nuove è necessario dare una mano di fissativo isolante (ne esistono anche di naturali). A questo punto potete stendere le due mani di pittura.dipingere casa
  4. Se il muro è vecchio inumidite la parete. Se la pittura si gonfia dovete rimuoverla con un raschietto. Stuccate quindi le imperfezioni, carteggiate, stendete una mano di fissativo isolante e le due mani di pittura.
  5. Togliete chiodi, viti, tasselli ecc. Buchi grandi e crepe vanno ripuliti accuratamente da materiali friabili o in fase di distacco.  Inumidite le parti da riparare e poi riempitele con gesso steso a piccoli strati inframezzati, se la dimensione della lesione lo richiede, con materiale inerte (ad esempio frammenti di vecchi mattoni). Aspettate che il gesso sia perfettamente asciugato e carteggiate. Attenzione! Il gesso non va usato in ambienti umidi come bagni o cucine. In questi casi meglio usare cemento rapido da applicare con le stesse modalità del gesso.
  6. E’ possibile anche dipingere pareti tappezzate. Potete rimuovere la tappezzeria bagnandola con un grosso pennello o un rullo. Aspettate che l’acqua venga ben assorbita dalla carta e rimuovete la tappezzeria con una spatola. Se la carta da parati è in buono stato potete anche dipingerla dopo averla lavata con acqua tiepida e detersivo.

dipingere casa

Se dovete dipingere pareti tappezzate non è necessario applicare l’aggrappante. Se dovete dipingere pareti nuove o se avete dovuto rimuovere la vecchia pittura dovete invece assicurarvi che il fissativo sia perfettamente asciutto prima di iniziare. Oltre ad affidarvi ai tempi di asciugatura indicati sulla confezione toccate il muro. Non deve essere appiccicoso. A questo punto potete iniziare con i lavori di tinteggiatura.

dipingere casa

Lascia un commento